Domenica, Gennaio 21, 2018

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

L'IMPRESA I PARTE

L'impresa può essere esercitata sia da una persona fisica che da una persona giuridica.

  • Si parla di impresa individuale quando il soggetto giuridico è una persona fisica che risponde coi propri beni delle eventuali mancanze dell'impresa: in tal caso non c'è un'autonomia patrimoniale dell'impresa e se questa viene dichiarata fallita, anche l'imprenditore fallisce.
  • Se l'impresa è esercitata da una persona giuridica assume invece una veste societaria, che può essere di varia natura:
  1. la società di persone è caratterizzata da un'autonomia patrimoniale imperfetta, in cui cioè il patrimonio della società non è perfettamente distinto da quello dei soci, per cui i creditori possono rivalersi (se il patrimonio societario è insufficiente) anche sui beni del socio. Si può avere una società semplice nel caso in cui non sia necessario svolgere una attività commerciale, ma si abbia la necessità di gestire un'attività (agricola o professionale, come ad esempio uno studio associato); una società in nome collettivo in cui tutti i soci sono responsabili (in egual parte e con tutto il loro patrimonio) delle obbligazioni della società; o una società in accomandita semplice in cui i soci accomandatari rispondono come nella s.n.c. e i soci accomandanti rispondono limitatamente al capitale conferito.
  2. le società di capitali sono dei soggetti giuridici che godono di autonomia patrimoniale perfetta (il loro patrimonio è distinto da quello dei soci). Le forme riconosciute sono: società a responsabilità limitata, società per azioni e società in accomandita per azioni.
  3. le società cooperative rappresentano una particolare forma societaria, le cui peculiarità sono connesse allo scopo mutualistico che perseguono.

Una buona idea è innanzitutto quella che soddisfa una delle seguenti condizioni:

§  Offrire un prodotto o un servizio che non è ancora disponibile e che risponde ad un bisogno già esistente o che potrebbe nascere.

§  Offrire un prodotto o un servizio già disponibile ma proponendolo in modo vantaggioso, per qualità o specificità.

La prima delle due ipotesi è probabilmente la più stimolante, perché rappresenta una sorta di lavoro di pionieri. Ma, se non è facile prevedere il successo di un’idea, il suo eventuale successo porterebbe a degli utili enormi. Una buona idea è quella di svolgere un’indagine sui bisogni del mercato, su quelli non ancora soddisfatti.

Per avere successo l’idea deve essere:

§  Innovativa;

§  Vendibile, se sul mercato esiste un potenziale acquirente o si è in grado di costruire una domanda per il prodotto/servizio che si vuole realizzare;

§  Competitiva, se riesce ad affrontare la concorrenza;

§  Perseguibile, se ci sono effettivamente le risorse per metterla in pratica;

§  Redditizia, se ci permette di conseguire un utile: il prodotto ha anche un costo di realizzo inferiore al prezzo con il quale potrà poi essere offerto al pubblico.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione