Domenica, Gennaio 21, 2018

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

TURISMO 2010 - ENIT: "2010 DI RIPRESA, ATTESI 40 MILIONI STRANIERI"

 La crisi sembra davvero alla spalle per la prima azienda italiana, quella del turismo. Dopo i buoni dati di Pasqua, anche le previsioni per l'estate sono molto positive. A certificarlo è l'Ente nazionale del turismo che ha presentato i dati degli Uffici ENIT-Agenzia all'estero raccolti presso i Tour Operator stranieri che commercializzano il nostro Paese nelle loro proposte turistiche. Ebbene, quello in corso sarà l'anno del riscatto per il comparto che tornerà ad ospitare gli stranieri. ''Il 2009 - spiega il presidente Enit Matteo Marzotto- e' stato un anno di grande trauma, dopo dieci anni di crescita, e la coda del 2009 sarà più lunga di quello che ci immaginiamo. Il 2010, però, dimostra una certa reazione e per questo ipotizziamo 40 milioni di arrivi, per 4,5 giorni medi di presenza. Non escludiamo quindi di poter tornare ai dati del 2008, anno pre-crisi''. "Abbiamo un osservatorio che sono le nostre 26 sedi di lavoro che coprono vari Paesi e che hanno un rapporto quotidiano con i tour operator. Con loro - continua Marzotto - facciamo ogni anno il punto sulla stagione estiva a partire dalla Pasqua, che rappresenta un test importante. Il 71% degli operatori dichiara che nel 2010 la destinazione Italia avrà un aumento dei flussi turistici e ci dice che è una delle tre destinazioni preferite. In base agli ordini si aspettano per il 2010 una crescita a doppia cifra. E la conferma viene dal Wto che indica il turismo globale in crescita nel 2010 del 3-4%". Insomma, cambia il modo di fare le vacanze, ma non cambia la forte attrattiva internazionale del nostro Paese. Prenotazioni fatte a ridosso delle festività, soggiorni brevi, magari ripetuti nel corso dell'anno e richieste più volatili, stanno rimodulando la domanda degli ospiti stranieri che tendono ad essere più attenti al rapporto qualità/prezzo, ma non a rinunciare alle proposte interessanti delle vacanze italiane. [...]

 

Fonte: affaritaliani.it

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione